Home » Isole Cicladi: itinerario tra Mykonos e l’incantevole Paros

Isole Cicladi: itinerario tra Mykonos e l’incantevole Paros

Surreale tornare in Grecia dopo 2 anni in stand-by da viaggi e partenze.

Indescrivibile il mio legame con le Cicladi, ogni anno mi sono ripromessa di tornare in un’isola diversa. La Grecia è magica, sa di estate, di spensieratezza e di serenità.

Come spostarsi da Mykonos a Paros

Abbiamo preso un traghetto da Mykonos a Paros ( e vicevarsa) della compagnia Seajets, prenotando in anticipo. Il percorso è abbastanza veloce e dopo 2 ore siamo arrivati a Paros, al porto di Paroikia.

Mykonos

Il centro di Mykonos si chiama Chora ed è magnifico. E’ un tipico villaggio delle Cicladi, per alcuni versi simile a Santorini, tutto colorato sui toni dell’azzurro e del bianco, bellissima da visitare di giorno, ma impraticabile la sera per via della troppa folla.

Little Venice è uno dei luoghi più romantici, soprattutto al tramonto per una cena o aperitivo. Ci sono diversi bar e ristoranti proprio fronte mare, ma quando il mare è agitato arriva la salsedine addosso.

Ma l’aperitivo più suggestivo è al 180 Sunset Bar, una location incantevole da cui vedere il tramonto con la musica di sottofondo anche live, quando andammo noi ci fù una canzone di Pavarotti al calar del sole. Unico.

Si prenota solo online, con largo anticipo per avere la postazione migliore e saltare la fila all’ingresso.

Tra prenotazione e menù i prezzi non sono bassi. Ma bisogna tenerlo in conto come tutte le location di Mykonos.

Spiagge di Mykonos

Siamo sempre andati a Ornos Beach, in cui era possibile prenotare lettini e ombrelloni e pranzare direttamente li. Il mare di Ornos era stupendo, cristallino e l’acqua era molto leggera. Da Mykonos si arriva in bus in mezz’ora. Il bus ti lascia proprio di fronte alla spiaggia.

Paros

Paros è una delle isole cicladi più belle e autentiche. Piena di boungavillea di ogni colore, di ristoranti tipici e di moltissimi gatti ( che amo) , infatti è chiamata l’isola dei gatti.

E’ molto più grande rispetto a Mykonos, ha diversi villaggi sparsi sull’isola e per questo richiede più tempo per visitarla.

Paroikia, il capoluogo è un tradizionale villaggio di pescatori e il luogo più bello di tutta Paros.

Da visitare la Chiesa delle 100 porte, proprio in centro chiamata: Ekatontapyliani Church complex in stile bizantino.

Un luogo stupendo per aperitivo al tramonto è l’Alexandros Cafè, una caffetteria all’interno di un mulino a vento, circondato da tavolini e cuscini.

Invece, per la colazione super consigliato Distrato Cafè, un tranquillo cafè/bistrot pieno di gatti in una tranquilla piazzetta di Paroikia ombreggiata da alberi da frutto. Tutto buonissimo qui.

Naoussa, uno dei centri di Paros

Naoussa è uno dei villaggi più famosi dell’isola ed è il secondo più grande dopo a Paroikia. Incantevole con taverne sul mare. Ci si arriva tramite bus da Paroikia, al costo di 1,80€. Sul porto dei pescatori, la mattina tutti i locali sono chiusi e si possono fare bellissime foto, ma la sera vi sono anche molti cocktail bar come l’iconico Linardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.