Home » Travel Guide: 7 giorni a Valencia

Travel Guide: 7 giorni a Valencia

Valencia rappresenta il mio primo viaggio in Spagna. Una bellissima città in cui tornerei sempre e mi piacerebbe anche viverci.

Una delle zone più belle è il Barrio del Carmen uno dei quartieri storici del centro storico di Valencia caratterizzato da un insieme di stradine piene di street art oltre a bar, tapas, ristoranti e locali vari; di sera è ancora più bella.

Imperdibile è il Mercato Centrale, un grandissimo mercato coperto con all’interno un complesso moderno pieno di diverse bancarelle tra prodotti tipici e panini preparati al momento con il ” Jamon Iberico” , caratteristico della Spagna.

Ho amato il Giardino botanico dell’Università di Valencia che si presenta come un parco naturale con diverse tipologie di piante (anche carnivore) in diverse serre.

Nel centro storico, precisamente nella Plaza del Mercado, vi è la Lonja de la Seda,un bellissimo palazzo storico dallo stile gotico,che merita di essere visitato.

Valencia ha delle spiagge urbane bellissime tra cui spiaggia di Cabanyal, Malvarrosa e Patacona, sabbia bianca con cabine azzurro e bianche vintage style.

A soli 10km della città vi è il Parco Naturale dell’Albufera, un’oasi urbana circondata da risaie e boschi con escursioni in barca e tramonti fino a tarda sera,inoltre questo è un luogo importante per la gastronomia, infatti qui è in cui è stata inventata la Paella.

– Visitare assolutamente il paesino di El Palmar.

Per raggiungere l’Albufera bisogna prendere la linea 24 e 25 degli autobus urbani della EMT, la linea 24 conduce a El Palmar e la 24 a El Perellonet partendo dal centro di Valencia, in meno di un’ora e per 1,50 € a tragitto.

Il sole cala intorno le 21.30 e il tramonto al molo è unico.

Di Valencia ho amato moltissimo la parte della gastronomia, particolarmente la paella Fiduea De Marisco ai frutti di mare.

La Paella è un piatto tradizionale della cucina spagnola a base di riso basmati, zafferano, frutti di mare o carne. Un’altra particolarità è poter far tapas con i Montaditos: dei piccoli panini conditi con jamon, salmone affumicato o pollo.

A Valencia vi è un bistrot in cui costano solo 1 euro!

La miglior Paella di Valencia si trova alla ARROCERIA LA VALENCIANA ( si trova nel centro storico a 2 minuti a piedi dalla Cattedrale).

Durante la settimana abbiamo visitato il Bioparc di Valencia, si tratta di un bioparco naturale di 100 ettari di proprietà del Comune in cui vi sono diverse specie di animali completamente liberi, senza recinti o spazi ristretti ma ogni sezione richiama il proprio habitat.

Ha una vasta collezione di fauna africana e piante esotiche.

( https://www.bioparcvalencia.es/ )

Un posto di cui conservo un bellissimo ricordo è il più grande parco marino in Europa situato nella Città delle Arti e della Scienza di Valencia: l’Oceanogràfic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.